Report

Big Oil. Verifica della realtàValutazione dei piani climatici delle compagnie petrolifere e del gas

di David Tong, Kelly Trout - Oil Change International

Le compagnie petrolifere e del gas affermano di essere parte della soluzione della crisi climatica: la realtà non potrebbe essere più diversa. Il report analizza gli attuali impegni climatici di otto delle più grandi compagnie integrate di petrolio e gas fossile e rivela che nessuna si avvicina ad allineare le proprie attività con l'urgente limite di 1,5°C di riscaldamento globale come delineato dall'accordo di Parigi. Questo documento misura i piani climatici delle compagnie petrolifere e del gas rispetto a dieci criteri minimi, concentrandosi sull'ambizione, l'integrità e la capacità necessarie per attuare una transizione giusta e raggiungere un declino gestito allineato a 1,5°C del petrolio e del gas fossile. Concentrandosi sulle major petrolifere, BP, Chevron, Eni, Equinor, ExxonMobil, Repsol, Shell e Total, scopriamo che solo una società si è impegnata a ridurre la produzione di petrolio e gas nel prossimo decennio, e anche quell'impegno (impegno dichiarato di BP ridurre la produzione del 40% entro il 2030) esclude circa un terzo del petrolio e del gas che investe nell'estrazione tramite la sua quota principale nel gigante petrolifero Rosneft. 

Big oil. Reality check.
Assessing oil and gas company climate plans

David Tong, Kelly Trout
Oil Change International - Report - Settembre 2020

Download:


Oil and gas companies claim to be part of the solution of the climate crisis, the reality couldn’t be more different. This paper analyzes the current climate commitments of eight of the largest integrated oil and fossil gas companies, and reveals that none come close to aligning their actions with the urgent 1.5°C global warming limit as outlined by the Paris Agreement.
This paper measures oil and gas company climate plans against ten minimum criteria, focusing on the ambition, integrity, and ability necessary to implement a just transition and achieve a 1.5°C aligned managed decline of oil and fossil gas. Focusing on the oil majors, BP, Chevron, Eni, Equinor, ExxonMobil, Repsol, Shell, and Total, we find that only one company has committed to cutting oil and gas production over the next decade, and even that pledge (BP’s stated commitment to cut production by 40% by 2030) excludes around a third of the oil and gas it invests in extracting via its major share in oil giant Rosneft. 

 

31 agosto 2020 (pubblicato qui il 20 febbraio 2021)